Torna a tutti gli articoli

5 giochi a prova di bebè: per intrattenerli con la creatività by filastrocche.it

10 dicembre 2015
Filastrocche

Anche i bimbi piccoli si divertono a giocare insieme a mamma e papà, magari anche con alcuni coetanei o fratellini, l’importante è scegliere attività adatte a loro.

Ecco alcuni spunti per organizzare in casa 5 giochi a prova di bebè:

Rotola-srotola che cosa apparirà

La carta igienica è la passione di tutti i bambini, che di solito vengono sgridati perché la sprecano srotolandola per tutto il bagno. Questa volta invece si ribaltano le regole e proprio quei rotoli proibiti diventano la materia da plasmare per creare tante forme fantasiose. Procuratevi tanti rotoli di carta igienica, meglio se colorata e lasciate liberi i bambini di creare figure srotolando e strappando i pezzetti. Serpenti pericolosi, stelle comete, draghi e balene cominceranno a comparire nel vostro salotto come per magia!

La tribù dei piedi neri

Non c’è nulla di più divertente per un bambino di lasciare le sue orme in giro per la casa. Per una volta, in una speciale occasione, possiamo accontentare nostro figlio organizzando il gioco della Tribù dei piedi neri, magari quando ci sono in casa anche gli amichetti del cuore. L’importante è creare una passerella con una striscia di carta che attraversi gran parte della casa e procurarsi dei colori lavabili per dipingere con le mani. Mettere la tempera nera o del colore preferito in una bacinella e far pucciare dentro i piedini ai partecipanti. Poi via libera alla sfilata in passerella che si riempirà di impronte di diversa misura nelle varie direzioni. Se i bambini ancora non camminano si può scegliere la variante manine che è meno originale, ma resta un grande classico per i lunghi pomeriggi invernali.

TV di cartone

Niente TV bambini, a meno che la tele la facciate voi! Ecco in sintesi l’anima di questo gioco. Costruirete insieme uno schermo TV, partendo da una cassetta di cartone della frutta, decorandola con tastini e poi vi divertirete a mettervici dentro a turno la faccia, recitando o cantando canzoncine, mentre gli altri guardano. I più raffinati potranno divertirsi anche con il telecomando, facendo finta di cambiare canale.

Il peluche burattino

Avete mai provato a incantare i bambini piccoli con un teatrino casalingo dove i protagonisti sono i suoi peluche preferiti? È un’idea facilissima da realizzare, eppure di grande effetto. Come set potete usare un teatrino, ma anche un letto a castello equipaggiato con tendine o drappi e il gioco è presto fatto: scegliete una storia, accendete un sottofondo musicale e partite. La magia non tarderà ad arrivare.

La federa magica

Prendete una vecchia federa colorata e riempitela di oggetti o giocattolini dalle diverse forme e materiali più disparati. Chiedete poi ai partecipanti di infilare dentro le manine a turno e di palpare il contenuto per indovinare che cosa ci sia dentro. I bambini tastano, strizzano e accarezzano i diversi pezzi e azzardano risposte, mentre la mamma prende appunti. Alla fine si svela il tesoro e se ne vedranno delle belle: gomitoli scambiati per palline da tennis, peluche per ciabattine in un clima allegro e divertito.

A cura di Jolanda Restano, www.filastrocche.it

  1. Elisabetta Gambirasi

    Che belle idee! Spesso i bambini si divertono con le cose più semplici: i miei ad esempio amano “sottrarre” dai cassetti della cucina mestoli di legno e spatole di silicone che si trasformano puntualmente in personaggi, spade, o bastoni da majorette 🙂

  2. Silvia Sacchetti Mamma Imperfetta

    Belli questi spunti! Il peluche burattino mi ricorda tanto mio papà. Lo faceva sempre. Era lo spettacolo prima della nanna.
    Grazie!

  3. Lucia Rocchi

    Quoto mille volte la tribù dei piedi neri! Fatto: ne vale la pena. Sarà il senso di trasgressione, sarà che è una cosa che non si fa mai, ma i bambini impazziscono!

  4. valentina agoni

    wowwwww, semplicemente fantastico, trovo molto utile interagire con il gioco e non è mai troppo presto, sono piccole scoperte, soprattutto per chi non ha fratellini, noi giochiamo spesso ad impastare la pizza 😉

  5. Sabina Rossi

    Tutto quello che ha a che fare con tempere e colori è sempre piaciuto molto ai miei bimbi, di solito giocavamo con le mani, ma coi piedi è ancora meglio 🙂

  6. Chiara Geroldi

    Quante idee carine… Credo che al gioco della tribù dei piedi neri, parteciperò anch’io, chissà potremmo realizzare una bell’opera artistica da appendere in cameretta!

  7. Iolanda Restano

    Sono molto felice che i miei suggerimenti vi piacciano! Sono tutti giochi ed esperienze che ho provato con i miei bambini e hanno sempre avuto successo: mi farete sapere se piaceranno anche ai vostri filgi! 🙂

  8. Daniela De Pasquale

    Io adoro fare con mio figlio tutte quelle attività per cui mia mamma storcerebbe il naso, soprattutto pasticciare con colori, mani e piedi! La casa non è ancora crollata! 🙂