Torna a tutti gli articoli

Guida all’uso dello scaldabiberon

2 dicembre 2015
scaldabiberon

Quando arriva l’ora della pappa il tuo bambino potrebbe diventare davvero impaziente e reclamarla a pieni polmoni! In aiuto delle mamme come te arriva lo scaldabiberon, uno strumento davvero indispensabile per soddisfare l’appetito dei più piccoli in modo veloce, rapido e sicuro in qualsiasi momento della giornata. Se sei ancora un po’ diffidente a riguardo e preferisci i metodi della nonna, aspetta di conoscere tutti gli usi dello scaldabiberon e i suoi molteplici vantaggi!

Per cominciare, lo scaldabiberon è un prezioso strumento che permette di riscaldare in modo rapido e sicuro il latte, materno o artificiale, inserendo comodamente al suo interno il biberon e selezionando la temperatura desiderata. Se fin qui non sembra nulla di eccezionale, sappi che con lo scaldabiberon in pochi minuti potrai portare il latte appena preso dal frigo alla temperatura ottimale per il tuo bambino in modo delicato ed uniforme, con la possibilità di controllare lo stato di avanzamento dell’aumento di temperatura. Lo scaldabiberon non altera le proprietà nutritive e le vitamine contenute nel latte perché non lo fa bollire, evitando così anche il rischio di fastidiose scottature; per cui addio a tegamini, microonde e pentolini, poco pratici e molto meno sicuri!

I modelli più recenti, oltre ad avvisarti quando il latte è pronto, sono muniti di dispositivo per lo spegnimento automatico e sono in grado di mantenere a lungo la temperatura raggiunta. In termini molto pratici per te, mamma, questo vuol dire avere la possibilità di prepararlo in anticipo e di tenerlo in caldo fino al momento della pappa. Per questo è utilissimo nelle ore notturne, per riscaldare in poco tempo il latte. Davvero impagabile!

Potrai anche scegliere dei modelli dotati della funzione di scongelamento, utilissima soprattutto se hai in congelatore una bella scorta del tuo latte estratto con il tiralatte. Altri ancora ti permetteranno di riscaldare anche le pappe una volta che il tuo piccolo sarà diventato più grande.

Ma vediamo come funziona lo scaldabiberon. Dovrai in ogni caso leggere attentamente le istruzioni del produttore, soprattutto con riguardo alla tabella dei tempi e delle temperature, ma in linea generale la modalità di funzionamento è la stessa: una volta riempito con acqua lo scaldabiberon fino al livello indicato, basterà immergere un biberon compatibile con il modello prescelto, selezionare la temperatura desiderata in base ai gusti del tuo bambino e aspettare il segnale che indica la fine dell’operazione. A questo punto, assicurati che la temperatura sia quella giusta provando a versare qualche goccia di latte sull’interno del tuo polso e voilà: il latte è pronto per essere servito al tuo bebè!

Ora che hai letto questa piccola guida allo scaldabiberon, sei ancora sicura di poterne fare a meno?

 

  1. Flavia Eleonora Gozzi

    Utilissimo soprattutto nei primi mesi quando la quantità di latte è minima, lo scalda biberon è fondamentale perché dà la temperatura corretta e in pochissimo tempo.
    Quando però, col passare dei mesi, la quantità di latte aumenta, lo scalda biberon è troppo lento e spesso i bambini non hanno tempo di aspettare anche 10 minuti. specialmente di notte.
    Io ho provato a scaldare al microonde e una volta trovata la temperatura perfetta uso sempre gli stessi secondi (intorno ai 40) e non rischio scottature!

  2. Barbara Bruni

    Non essendo riuscita ad allattare al seno, non ho ritenuto opportuno dotarmi di uno scaldabiberon per paura che non raggiungesse la temperatura di 70° necessaria per eliminare l’enterobacter sakazakii. Purtroppo mio figlio non ha mai gradito nemmeno le formulazioni liquide -che sono sterili-quindi ho sempre dovuto scaldare l’acqua e poi procede a raffreddare rapidamente (per quanto possibile) il biberon. Un lavoraccio se un esserino ti urla la sua impazienza a un volume altissimo nel bel mezzo della notte!

  3. Giorgia Marini

    Anche io, usando il biberon, mi sono dovuta attrezzare. La scelta, come per tutti gli oggetti che compriamo per i bimbi, va ponderata, ed ognuna trova la sua strada. Chi si trova meglio con il pentolino, chi con il microonde,chi con lo scaldabiberon. L’importante è scegliere quello che ci fa sentire più sicure e tranquille. Del resto, parliamo del latte del nostro bimbo!

  4. FRANCESCA ROMAGNA

    Utilissimo anche in viaggio!
    A 2 anni dalla nascita ci accompagna in ogni trasferta, perché il latte del mattino e della sera sono intoccabili!!!