Torna a tutti gli articoli

Picnic e pranzetti estivi con bimbi da un anno in su

20 luglio 2018
Bimba piccola che mangia una fetta di anguria in un prato

L’estate è al culmine del suo splendore e la stagione dei picnic all’aperto è in pieno svolgimento. Organizzare un picnic con bimbi piccoli richiede una certa preparazione nell’organizzazione di questo tipo di giornate in spiaggia o in mezzo al verde. Se però non si approfitta di pranzetti all’aria aperta durante la stagione estiva, potremmo pentircene poi durante i mesi freddi o le giornate di pioggia, quando uscire diventa più complicato e laborioso.

A volte, pianificare picnic, pranzetti e gite in estate significa anche dover chiedere l’aiuto di qualcuno per trasportare il cibo o per intrattenere il nostro cucciolo se fa i capricci durante il viaggio. Potrete però anche constatare l’entusiasmo dei vostri piccoli di fronte alla nuova avventura di una gita all’aria aperta tutti insieme.

Ci sono teorie che sostengono l’ipotesi secondo cui i bambini siano facili o difficili da gestire a seconda di come le mamme pensano che saranno. Se si pensa che viaggiare con un bambino, portarlo fuori a cena, ecc. sarà un incubo, allora probabilmente lo sarà. Ma se si pianifica un pic-nic con pargolo al seguito e lo si tratta come il bambino che vorremmo fosse, potremmo sorprenderci per la sua effettiva capacità di esserlo.

Consigli pratici per un pic-nic senza stress

Mangiare all’aperto è un evento speciale per i bambini, ma preparare il cibo e conservarlo al fresco potrebbe sembrare un po’ complicato per la mamma. Con i giusti consigli, il menù sarà garantito e il picnic sarà come una passeggiata nel parco!

10 raccomandazioni per il picnic perfetto con i bambini piccoli

  1. Rendere flessibili i piani: tempo, sonnellini e pignoleria possono restare a casa. Quando si organizza un picnic con dei bambini, è meglio non imporsi gli orari e gli schemi preordinati che di solito le mamme adottano nella vita di tutti i giorni.

  2. Ombra e crema solare: queste sono le parole d’ordine per un picnic senza spiacevoli sorprese. Nulla può rovinare un picnic più velocemente del sole a picco. Trovare il posto perfetto, per esempio sotto un albero, è una mossa astuta. Anche all’ombra, il sole arriva a colpire la pelle delicatissima dei bebè, quindi è vietato dimenticarsi di proteggerli con la crema a schermo totale. Un ulteriore consiglio, è quello ci spalmare la protezione solare sui bambini prima di uscire di casa, e poi mettetela in borsa e portarla dietro con sè. Molti bimbi, si sa, hanno una forte avversione verso le lozioni, quindi farlo a casa evita di provocare una scenata nel mezzo del parco o della spiaggia o dovunque sarà il picnic.

  3. Un bambino felice e contento. Prima di iniziare il picnic vero e proprio con il pranzetto, lasciate che il vostro bimbo si sfoghi giocando, correndo, dondolando sull’altalena e andando su e giù per lo scivolo un milione di volte. Quando vi siederete pronti per l’atteso pranzo, il vostro bambino sarà stanco e affamato, pronto per uno spuntino piacevole.

  4. Cibo per il bambino: una cosa che sicuramente renderà felici i bambini è un cibo appetitoso. I piccoli amano mangiare cose buone e non sopportano molto di vedere quando il cibo dei ‘grandi’ sembra migliore del loro. Quindi ricordate di preparare un cestino pieno di cibi colorati e gustosi che invoglino allo stesso tempo grandi e piccini. Da non dimenticare: sempre tanta acqua e frutta per restare idratati!

  5. Il simpatico Tupperware: Amico di tutti i pic-nic non può mancare nella vostra borsa. Una volta apparecchiata la tavola del picnic potrete mescolare, abbinare e creare un mix di cibi colorati e fantasiosi. Ci sono tupperware di diverse dimensioni e colori, basta sceglierli allegri e divertenti cosicché anche i vostri piccolini si divertiranno ad assaggiarne tutto il contenuto.

  6. Il cesto da picnic: di solito sono molto carini ma, bisogna essere onesti, non sono pratici. Non contengono molte cose e alla fine finiscono per intralciare. E, inoltre sono difficili da trasportare. Per i picnic e i pranzetti al mare o in campagna sono più comode altre tipologie di borse, con due manici facili da trasportare e che possano essere riempite fino all’orlo con bevande, pane e tutte le vivande.

  7. Piatti, posate e bicchieri per i bambini: la chiave per essere effettivamente in grado di sedersi, rilassarsi e godersi il picnic con i propri bambini rendendolo adatto anche a loro, è riuscire a non avere con sé nulla di pericoloso per i più piccoli. Quindi, niente coltelli affilati, vetro o cose del genere.

  8. Un grande sacco della spazzatura: amico di tutte le gite fuori porta è il contenitore raccogli-rifiuti. Durante un picnic si consuma tantissima spazzatura, ecco perché è importante non trascurare questo utile oggetto. Quando arriva il momento di riporre tutto e tornare a casa, di solito parte la caccia al cestino più vicino, che immancabilmente non si trova. Con un bambino al seguito, avere un sacco della spazzatura già pronto per l’utilizzo, facilita di gran lunga il momento del riordino.

  9. Ampio spazio aperto: quando si sceglie la posizione per il picnic, è meglio scegliere un posto sicuro per i bambini. Se si mettono a correre per giocare e perlustrare ogni angolo di ogni luogo e tendono a scomparire dal vostro campo visivo, è rassicurante potersi sedere e tenerlo d’occhio mentre esplora un’area sicura intorno al picnic. In città può essere più difficile ma ci sono sempre dei parchi in cui è possibile, a distanza di sicurezza dalla strada.

  10. Pazienza: non dimenticate l’accessorio più importante, tanta pazienza! Infatti, la vita dopo il parto non è sempre come una passeggiata tranquilla nel parco o in riva al mare. Con le piccole pesti al seguito, anche un pic-nic può riservare degli imprevisti. Ma con un bel sorriso si affrontano meglio.

  1. Francesca Calori

    Adoro i pic-nic! E ovviamente anche le mie tre bambine. Stare all’aria aperta fa bene a tutta la famiglia e nella mia esperienza le bambine sono più “gestibili” fuori casa. Hanno più libertà ma sono anche più attente e obbedienti.
    E per noi genitori è l’occasione per godersele a 360°, chiudendo anche un occhio su regole e restrizioni.

  2. Evelina Di Poto

    la domenica mangiamo spesso all’aperto che sia il parco o una gita in famiglia : trovo che il contatto con la natura sia importantissimo e i giochi fatti insieme outdoor cementa ancora di più la relazione con mamma, papà e i fratellini. Non sempre è importante avere tutto il necessario, a volte un picnic improvvisato con 4 panini risulta maggiormente riuscito: ciò che conta davvero è l’atmosfera e il coinvolgimento.

  3. Ginevra Carnevale

    In estate per la mia famiglia la parola d’ordine è pic nic! Ai bambini piace tantissimo e per noi adulti è comodo. Al mare, in montagna o in piscina, mi piace prepare qualcosa di sano e veloce e per i bambini è sempre una festa non dover mangiare seduti a tavola e fanno meno capricci! Ottimi questi consigli.

  4. Romina C.

    Anche noi adoriamo i picnic! sono l’occasione per andare alla scoperta di posti nuovi e stare in mezzo alla natura. L’organizzazione del picnic, poi, è un evento a casa! Si parte con l’elezione del posto per continuare con la scelta del “menù” fresco e leggero da preparare. In particolare, durante la bella stagione ci divertiamo a girare laghi, fiumi e colline alla ricerca del posto perfetto per un buon picnic 🙂

  5. Barbara Derro

    Ciao, grazie per i preziosi consigli, anche noi adoriamo i pic-nic, vicino a casa nostra c’è un laghetto molto carino e in estate ogni volta che possiamo cerchiamo di pranzare in mezzo alla natura. Noi abbiamo l’abitudine di passare al mini market del paese per comprare pizze, focacce e frutta fresca. Ci organizziamo con una borsa frigo lavabile nella quale mettiamo piattini e bicchieri di carta colorata e un coltellino per sbucciare la frutta e tagliare la pizza. Abbiamo la nostra mitica tovaglia da pic-nic con disegnati i nanetti di Biancaneve e un plaid furbissimo, richiudibile come fosse una borsa, con il lato inferiore impermeabile, che abbiamo trovato al supermercato In’s.

  6. Anna Soprano

    Ottimi consigli per un picnic da favola con i nostri bambini..devo dire che questo articolo rispecchia molto i nostri modi di fare pic-nic con tanto gioco all’aria aperta e divertimento così a pranzo la mia bimba è bella affamata e dopo aver mangiato tante cose buone crolla per un bel riposino all’aria aperta, ovviamente all’ombra e con la protezione giusta di un solare 50 e un rimedio naturale per le zanzare che in luoghi aperti sono quasi sempre in agguato e aggressive. Poi si sveglia e si riparte col gioco fino alla fine del pin-nic..