Torna a tutti gli articoli

Sono incinta! Quando e come annunciarlo

13 settembre 2018
Coppia che si tiene per pano con un piccolo paio di scarpine da neonato

Scoprire di essere in dolce attesa scatena una marea di emozioni che attraversano mente e corpo.
Ci si può sentire nervose, eccitate, sorprese, spaventate, felici e in molti altri modi ancora. Ad un certo punto arriverà il bisogno o il desiderio di voler condividere la bella notizia con gli altri. Potreste sentirvi entusiaste e piene di gioia nel dirlo al mondo.

A chi annunciare la gravidanza

Probabilmente la prima persona a cui dirlo sarà il partner. Ci sono molti modi creativi per annunciare la gravidanza. Trovare un modo speciale per dirlo in maniera inaspettata può essere davvero divertente.
Con i membri stretti della famiglia è abbastanza semplice annunciarlo perché con loro si hanno legami profondi. Le altre persone a cui dirlo saranno i restanti parenti e gli amici intimi.
Dagli amici, in genere si passa ai conoscenti.
Una volta informati i conoscenti, si può diffondere la notizia a chiunque.

Il quando dirlo agli altri è un argomento molto dibattuto. Il momento per condividere la notizia di una gravidanza è una decisione molto personale. Alcune future mamme scelgono di condividere subito la bella notizia, dicendolo a chiunque senza riserbo. L’estremo opposto è formato invece da quelle persone che preferiscono non dire a nessuno di aspettare un dolce frugoletto o dirlo a pochissime persone selezionate.
Entrambe le scelte hanno dei pro e dei contro. Eccone una breve lista:

I vantaggi di annunciare la gravidanza da subito

  • Un utile supporto fin all’inizio della gravidanza;
  • una grande gioia che procura la condivisione di una bella notizia;
  • offerte anticipate di aiuto fisico;
  • più consigli dagli altri su cosa fare.

Gli svantaggi di annunciare la gravidanza da subito

  • Troppi consigli;
  • le notizie volano e si rischia di non essere la prima a dirlo a qualcuno.

Vantaggi di aspettare ad annunciare la gravidanza

  • Avere tempo di digerire la notizia;
  • prendere decisioni senza l’influenza degli altri;
  • se sfortunatamente si dovesse perdere il bebè nelle prime settimane, non ci sarà bisogno di informare nessuno.

Svantaggi di aspettare ad annunciare la gravidanza

  • Nessun supporto da parte di altri;
  • dover procrastinare la gioia di comunicarlo al mondo intero.

Non c’è una decisione giusta o sbagliata per tutte, come appare chiaro. Ognuno sa ciò che è meglio per sé e qual è il modo giusto per condividere la lieta novella.

Come annunciare la gravidanza

Adesso che abbiamo capito a chi e quando dirlo, passiamo al come dirlo.
Si potrebbe sperimentare un annuncio di prova con poche persone e vedere come reagiscono e come va e poi, una volta trovato il modo più congeniale di annunciare la propria gravidanza, si può pensare a come divulgarlo a tutti.

Instagram, Snapchat, Facebook, Twitter, WhatsApp. Ci sono ormai talmente tante piattaforme di social media quante sono le tipologie di passeggini, che non sarà difficile scegliere il canale più congeniale.
Per esempio oggi le Instagram Stories e Snapchat sono dei mezzi fantastici, ma le persone che non controllano regolarmente i loro profili potrebbero perdersi l’annuncio nell’etere, se fosse solo temporaneo.

Quindi sarebbe meglio considerare di creare un annuncio statico, in evidenza, che resti indelebile nel profilo, magari nelle info del profilo!
I post virali non sono l’unico modo di comunicare la dolce attesa. Un annuncio di gravidanza può anche avvenire in maniera del tutto naturale, semplicemente annunciandolo senza sentirsi sotto pressione per trovare qualcosa di straordinario. Avere presto un bambino è già un fatto sorprendente di per sé.

  1. Ginevra Carnevale

    Io ho avuto la “fortuna” di scoprire dell’arrivo dei miei due figli in due date speciali. Per la mia prima figlia il test positivo è arrivato in occasione del giorno del compleanno di mio marito, invece per il mio secondo figlio a Natale. Ai miei parenti e amici più stretti l’ho annunciato nel giro di qualche giorno, ma davvero pochi intimi, invece ho aspettato i canonici tre mesi e l’esito del bitest per dare l’annuncio ufficiale sul luogo di lavoro. Con tanti amici che frequento più di rado ho utilizzato la foto del pancino su facebook e poi la foto di mia figlia che annunciava l’arrivo del fratellino. E’ stato molto emozionante leggere la reazione di tutte le persone che ci vogliono bene. Ritengo che trovare un modo carino e speciale sia bellissimo, anche se non ho adottato nessuna idea personalmente. Sono state due gravidanze molto cercate e attese quindi tra me e mio marito c’era trepidazione ogni mese, non sarei mai riuscita ad tenere il segreto anche se per poco!Ognuna deve seguire il proprio cuore in queste belle occasioni.

  2. Redazione

    Grazie Ginevra per il tuo commento! E come dici tu occorre proprio seguire il proprio cuore in queste occasioni. Queste sono alcune idee ma non ci sono regole valide per tutti. Ciao.

  3. Evelina Di Poto

    Per tutte e tre le gravidanze, noi abbiamo annunciato fin da subito ai parenti stretti e agli amici più fidati : eravamo troppo entusiasti e felici, volevamo condividere la nostra gioia! Abbiamo ricevuto tanto amore e aiuto pratico, soprattutto durante l’ultima gravidanza in quanto avevamo i fratelli più grandi da accompagnare alla scuola materna o a fare sport e io spesso non ero molto in forma. Per tutti gli altri abbiamo atteso i canonici tre mesi, in ogni caso l’anuncio di una nascita è semore una notizia strepitosa che regala un sorriso alle persone che apprendono la notizia.

  4. nancy ciurli

    Noi lo abbiamo detto di persona a genitori, fratelli e amici più stretti. Poco prima dei tre mesi, abbiamo dato la lieta notizia mentre partivamo per un viaggio. Abbiamo filmato le reazioni dei genitori, è stato esilarante ;))
    Dopo i tre mesi lo abbiamo detto in ufficio.
    Stessa modalità e tempi per la seconda gravidanza.
    E’ bello dirlo, le persone sono così felici per te, è meraviglioso condividere una cosa così speciale.
    Personalmente però ho vissuto le mie gravidanze in modo molto poco social.
    Non sono assolutamente contraria a questo tipo di comunicazioni, però ho scelto di non postare nulla fino alla fine.
    Non avrei mai fatto storie o pubblicato post per dare la buona nuova, ho preferito uno stile un pò più vintage: un abbraccio, un bacio, una parola carina di persona.