Torna a tutti gli articoli

Rimedi per combattere la nausea in gravidanza

27 settembre 2018
Giovane donna in gravidanza che si sveglia al mattino con la nausea

Le nausee mattutine sono spesso uno dei primi segni di una gravidanza.
È abbastanza comune e spesso passano da sole o si attenuano dopo i primi 3 mesi di gravidanza. Tuttavia, per alcune future mamme la nausea mattutina può essere piuttosto fastidiosa.
Secondo l’American Association Pregnancy oltre la metà delle donne incinta manifesta nausea.
Quindi ci si può tranquillizzare e imparare a considerarle come parte del meraviglioso percorso verso la nascita del piccolino.

 

Gestire la nausea mattutina in gravidanza

La nausea mattutina, per alcune donne, può durare anche tutto il giorno. Di solito inizia intorno alla sesta settimana di gravidanza e scompare intorno alla dodicesima, ma sono dati indicativi e sommari. Ogni donna, infatti, vive questi momenti in maniera diversa.
Le nausee mattutine non necessitano di cure mediche, a meno che non siano gravi ed invalidanti o portino a disidratazione e perdita di peso. Il trattamento medico è richiesto in caso di vomito eccessivo. Attenzione ai farmaci, il cui uso non è raccomandato in gravidanza se non dietro prescrizione medica.

Alcuni suggerimenti e semplici rimedi possono bastare ed essere di aiuto a superare questo fastidio, che si può gestire in diversi modi, anche attraverso misure dietetiche, digitopressione e riposo.

Cosa sono le nausee mattutine

La nausea mattutina può essere davvero irritante ma di solito è il segno di una gravidanza salutare. Si chiamano in gergo nausee mattutine ma il senso di malessere può verificarsi non solo al mattino.
Alcune di noi si sentono meglio col trascorrere della giornata ma altre possono trascinarsela tutto il giorno. Sul sito dell’Amercan Pregnancy Association si leggono interessanti informazioni su come funzioni il meccanismo della nausea durante la gravidanza.

E’ normalmente associata ad un aumento dei livelli di estrogeni, ai bassi livelli di zucchero nel sangue e ad una maggiore suscettibilità ad alcuni odori.

Le cause della nausee mattutine

La ragione esatta è sconosciuta ed i fattori possono variare: da un aumento degli ormoni, in particolare estrogeni, progesterone, gonadotropina corionica e colecistochinina, che porta a cambiamenti nell’attività digestiva, ad una caduta di zucchero nel sangue, derivante dal bisogno di energia della placenta.

Un’altra teoria su ciò che contribuisce all’insorgere della nausea all’inizio della gravidanza è legata al senso dell’olfatto. L’olfatto di una donna in dolce attesa è più sensibile e ciò potrebbe aumentare la nausea.
È più probabile che si verifichi durante i primi 3 mesi e spesso si attenua fino a scomparire una volta entrate nel secondo trimestre. La ricerca dell’APA , comunque, tranquillizza tutte le future mamme affermando che nausea e vomito durante la gravidanza sono un buon segno associato a un minor rischio di aborto spontaneo.

Suggerimenti per combattere la nausea in gravidanza

La maggior parte delle future mamme che sperimenta la nausea può seguire alcuni suggerimenti che l’ APA, American Pregnancy Association, mette a disposizione di tutte per ridurre al minimo i sintomi spiacevoli e affrontare la gravidanza al meglio:

  1. Riposo ad abundatiam. È importante soprattutto di notte, mentre un pisolino diurno è sempre benefico, ma non subito dopo aver mangiato.
  2. Alimentazione sana ed equilibrata. Scegliere cosa mangiare con cura nei primi mesi di gravidanza è una mossa davvero astuta perché tra i tanti benefici aiuta anche a prevenire le nausee. Limitare cibi grassi e speziati e la caffeina perchè tali alimenti aumentano il rilascio di acido gastrico, poiché il feto spinge contro il tratto digestivo. Anche ridurre le porzioni può aiutare a diminuire la possibilità di vomitare ma avere lo stomaco vuoto può altresì peggiorare il senso di nausea. L’APA suggerisce, a tal proposito, degli alimenti e delle bevande in aiuto: succo di mela freddo, pere, banane o agrumi per colazione per il potassio contenuto. I carboidrati sono spesso delle buone alternative, per esempio le patate al forno, il riso ed il pane tostato secco.
  3. Mantenere il fisico e la mente attivi. Essere fisicamente attivi migliora i sintomi e mantenersi occupate può aiutare a distogliere la mente dal senso di nausea.
  4. Bere molta acqua. È sempre importante essere idratati, la disidratazione può aggravare la nausea.
  5. Un buon alleato contro la nausea è il Tè allo zenzero e alla menta piperita, così come anche gli snack a base di zenzero possono essere d’aiuto.
  6. Indossare abiti larghi e confortevoli. Gli indumenti stretti possono peggiorare i sintomi di nausea.
  7. Vitamine e integratori con cautela e utilizzati solo sotto la supervisione di un medico. La vitamina B6 può aiutare a ridurre la nausea, mentre gli integratori di ferro prescritti durante la gravidanza possono, al contrario, peggiorare la situazione. Per questa ragione l’APA suggerisce di prenderli con una bevanda con vitamina C per aumentarne l’assorbimento.
  8. Evitare i monitor del computer perché il rapido e quasi impercettibile lampeggio provoca e scatena in alcuni casi la famigerata nausea mattutina.
  9. Evitare gli odori forti. La nausea mattutina è legata ad una maggiore sensibilità all’olfatto. Alcuni odori forti possono peggiorare i sintomi, ma altri possono essere utili a migliorare la situazione, come l’estratto di limone e il rosmarino.
  10. Le terapie alternative sono sempre dietro l’angolo e alla portata di tutte, la digitopressione per esempio può aiutare a tenere sotto controllo i sintomi della nausea.

E voi avete dei rimedi da condividere?